Ma è vero che il prezzo di vendita delle case negli ultimi anni è calato tanto?

 

Direi di no.  Bisogna fare delle distinzioni. Il mercato dell’esistente è effettivamente calato molto, ma perché i venditori hanno calato le pretese, abbandonando le precedenti richieste esagerate rispetto alle case nuove. Molti credevano che i prezzi delle case aumentassero sempre e con le loro richieste avevano raggiunto prezzi quasi pari al nuovo, ma con valore intrinseco della casa decisamente inferiore.

Nell’esistente si tratta di case spesso con struttura molto labile, non antisismica, prive di isolamenti termici ed acustici, impiantistica minima ed obsoleta, se non pericolosa. Senza doppi vetri, con centrale termica condominiale e senza impianto di riscaldamento autonomo. In somma ben poca sostanza rispetto a quanto si può fare oggi, sia a livello di prestazioni, che di confort abitativo, sicurezza,  risparmio energetico, tutela dell’ambiente.

In alcuni casi la necessità di vendere in tempi ristretti ha fatto sì che alcuni prezzi siano drasticamente ridotti anche di percentuali sensibili.

Ma la differenza c’è, eccome !!

Nelle nuove costruzioni sono invece decisamente aumentate le prestazioni e le dotazioni: strutture antisismiche, VMC (ventilazione meccanica controllata) grandi isolamenti acustici e termici, impiego di energie alternative, domotica, confort, sicurezza, economia di gestione, risparmio energetico, pompe di calore, e tante altre cose che ne hanno decisamente aumentato il valore.

Analogamente sarebbero pure aumentati i costi tecnici di costruzione. Invece per far fronte alla crisi del mercato immobiliare i costi di costruzione sono stati fino ad ora artificialmente compressi, ma fino a quando?   Molte imprese hanno lavorato in perdita, altre sono fallite con le tristi conseguenze che molti acquirenti hanno purtroppo conosciuto, altre hanno chiuso i battenti. Quindi presto dovremo attenderci un rincaro delle nuove costruzioni ed il mercato lo sta già dimostrando.  Pertanto suggerisco a chi ha intenzione di investire, soprattutto per abitare, è bene non attendere oltre, rivolgendosi sopra tutto alle nuovissime costruzioni dove sia garantito l’utilizzo di tecnologie aggiornate e la sostenibilità ambientale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *